I sistemi sicurezza di Jungheinrich
Sistemi di magazzino

Dallo Shock Sensor al Floor Spot: le novità di casa Jungheinrich

13 marzo 2018
Oggi le aziende hanno la possibilità di scegliere le soluzioni più opportune ed avanzate per la sicurezza dei propri dipendenti all'interno del magazzino.
Una manovra scorretta del carrello o la mancata segnalazione della sua presenza agli operatori può portare a conseguenze disastrose. 

Jungheinrich
, in tema di sicurezza, propone due nuovi prodotti già disponibili per i carrelli elevatori: il Floor-Spot, un prodotto tecnologico che segnala in anticipo l’arrivo dei carrelli elevatori, e lo Shock Sensor, che consente di determinare la reazione del carrello in caso di collisioni e incidenti.
Il Floor-Spot, utile per migliorare la viabilità interna evitando il rischio di incidenti e danni alla merce può essere installato con semplicità sulla parte più alta della cabina (sul fronte o sul retro del carrello) e proietta un raggio LED luminoso sulla pavimentazione fino a 5 metri
.
Particolarmente indicato per i carrelli con operatore a bordo seduto, fornisce al personale un avvertimento visivo di mezzi in avvicinamento riducendo il rischio incidenti e proteggendo gli operatori.
Nei magazzini ad elevata intensità operativa il Floor-Spot diventa indispensabile per aumentare la sicurezza.
Come è facile intuire, avere meno incidenti significa ridurre i costi generati da danni e fermi macchina, a tutto vantaggio della produttività.

Lo Shock Sensor è un piccolo strumento che previene danni al carrello ed al carico, proteggendo anche il conducente.
È installabile su carelli Junior, retrattili e frontali anche di costruttori diversi e ha un livello di sensibilità sempre regolabile che, in caso di urto collisione o superamento della soglia prestabilita, attiva un segnale acustico obbligando eventualmente ad una marcia a velocità ridotta.

Quando la situazione di pericolo è rientrata, attraverso la chiave transponder o l’unità di comando si ripristina lo stato iniziale del carrello.
Quest’attrezzatura induce gli operatori ad un utilizzo più responsabile del mezzo riducendo i danni a persone o merci.
Grazie al sensore attivo sui 3 assi è possibile rilevare gli urti del carrello elevatore nelle tre dimensioni: inforcamento, urti laterali e guida troppo veloce.

Altri articoli per Sistemi di magazzino

Ultimi articoli per Magazzino

Hardware e Software per il magazzino

Produzione e movimentazione sotto controllo?

22 ottobre 2018
Sistemi di magazzino

XPO Logistics investe ancora sulla robotica

12 ottobre 2018
Sistemi di magazzino

Škoda Auto: parola chiave digitalizzazione

10 ottobre 2018
Hardware e Software per il magazzino

Le Società di catering e la gestione della supply chain

10 ottobre 2018
Hardware e Software per il magazzino

Supply Chain Planning, un boost per il largo consumo

02 ottobre 2018
Hardware e Software per il magazzino

Software per magazzino, un alleato per la produttività

29 settembre 2018
Hardware e Software per il magazzino

ICT: in Italia è boom

28 settembre 2018
Sistemi di magazzino

Magazzini autoportanti: ammortabili solo gli impianti

26 settembre 2018

Video

Vedi tutti
Interviste

Logistica immobiliare: un mercato in fermento

15 ottobre 2018
Dalle Aziende
Innovazione per Jungheinrich con BeSafe
17 ottobre 2018
Interviste
Logistici e trasportatori: a noi l’attenzione! - Global Summit
30 aprile 2018

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Aziende

Vedi tutte

Ti presentiamo alcuni tra i migliori fornitori di servizi logistici

Seguici su Twitter

@logisticamente