Bonus Pubblicità 2018 domanda
Trend

Bonus Pubblicità 2018: tutti i dettagli su tempistiche e modalità per richiederlo

18 settembre 2018
Ha superato l’esame della Corte dei conti il Decreto pubblicità, relativo alle disposizioni applicative per richiedere il credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali programmati su quotidiani, periodici ed emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche e digitali.

Bonus fiscale introdotto dalla Manovra Correttiva dall’articolo 57-bis, decreto legge 50/2017, il Decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 170 del 24 luglio 2018.

Vuoi promuovere la tua azienda sulla testata Logisticamente.it? Scrivici subito a commerciale@logisticamente.it !


A chi è rivolto il Bonus Pubblicità?

Il Decreto è rivolto alle Imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali che decidono di investire in campagne pubblicitarie il cui valore superi almeno dell'1% gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell'anno precedente.

A questi, è attribuito un contributo - a partire dal 2018 -, sotto forma di credito d'imposta, pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, elevato al 90% nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start up innovative, da utilizzare in compensazione con la dichiarazione dei redditi.

Gli stessi soggetti possono anche beneficiare del credito di imposta esclusivamente sugli investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa quotidiana e periodica, anche on-line, effettuati dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017, se il loro valore supera almeno dell'1% l'ammontare degli analoghi investimenti effettuati dai medesimi soggetti sugli stessi mezzi di informazione nel corrispondente periodo dell'anno 2016.

Esempio concreto per grande azienda:

Società ALFA:  Spesa Pubblicità 2017 = € 50.000
Requisito bonus:  Incremento dell’investimento = min. +1%
Società ALFA: Spesa Pubblicità 2018 = € 80.000

Credito d’imposta 75% = (80.000 – 50.000)* 75% = € 22.500
Costo effettivo Pubblicità 2018 = € 57.500


Esempio concreto per PMI, microimprese e start-up:

Società GAMMA: Spesa Pubblicità 2017 = € 10.000
Requisito bonus: Incremento dell’investimento = min. +1%
Società GAMMA: Spesa Pubblicità 2018 = € 15.000

Credito d’imposta 90% = (15.000 – 10.000)* 90% = € 4.500
Costo effettivo Pubblicità 2018 = € 10.500.

Come funziona?

Per accedere al credito d’imposta previsto dal Bonus Pubblicità, gli interessati, nel periodo compreso dal 1° marzo al 31 marzo di ciascun anno, devono presentare un'apposita comunicazione telematica.

Per l'anno 2018, la comunicazione telematica va presentata a decorrere dal sessantesimo giorno ed entro il novantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale, ovvero dal 22 settembre 2018 al 22 ottobre, e l'adozione del provvedimento di cui all'articolo 5, comma 3, è effettuata entro centoventi giorni dalla data di pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale.

Per gli investimenti incrementali effettuati dal 24 giugno al 31 dicembre 2017, la comunicazione dovrà essere effettuata in modo separato.
Le comunicazioni per il 2017 e il 2018 devono essere presentate separatamente, in particolare:

  • per l’anno in corso, relative agli investimenti effettuati o da effettuare nell’anno 2018 su stampa quotidiana e periodica anche online e sulle emittenti radio/televisive: dal 22 settembre al 22 ottobre 2018.
  • relative agli investimenti effettuati dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017 esclusivamente sulla stampa quotidiana e periodica anche online: dal 22 settembre al 22 ottobre 2018.

Per quanto riguarda il 2018, la dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati deve essere presentata dal 1° gennaio 2019 al 31 gennaio 2019.

Vuoi promuovere la tua azienda sulla testata Logisticamente.it? Scrivici subito a commerciale@logisticamente.it !


Come si presenta la domanda?

Lo scorso 2 di agosto è stato pubblicato sul sito del Dipartimento per l'editoria, il modello per richiedere il Bonus Pubblicità.

La comunicazione e la dichiarazione sostitutiva vanno presentate, esclusivamente in via telematica, dal 22 settembre 2018 al 22 ottobre, al Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, utilizzando i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle entrate:

  • direttamente, da parte dei soggetti abilitati ai servizi telematici dell'Agenzia delle entrate;
  • tramite una Società del Gruppo, se il richiedente fa parte di un gruppo societario, ai sensi dell'articolo 3, comma 2-bis, del D.P.R. n. 322 del 1998;
  • tramite gli intermediari abilitati indicati nell'articolo 3, comma 3, del D.P.R. n. 322 del 1998 (professionisti, associazioni di categoria, Caf, altri soggetti).

La presentazione si effettua tramite i servizi presenti nell'area riservata del sito dell'Agenzia delle entrate, a cui si accede attraverso l'identità SPID o con le credenziali Entratel o Fisconline, rilasciate dall'Agenzia delle entrate, oppure mediante la Carta Nazionale dei Servizi.

La prova dell'avvenuta presentazione è data dall'attestazione rilasciata dai servizi telematici.
Per scaricare il modello per la domanda e le istruzioni per la compilazione, clicca qui.

Logisticamente.it è una testata registrata al Tribunale di Parma.
Se vuoi promuovere la tua azienda sul nostro portale affrettati, perché il Bonus si può richiedere per pochissimo tempo! Scrivici subito a commerciale@logisticamente.it 
!



Altri articoli per Trend

Ultimi articoli per Trend

Video

Vedi tutti
Interviste

Logistica immobiliare: un mercato in fermento

15 ottobre 2018
Interviste
Sistema integrato VS dipartimentale - Global Summit
28 febbraio 2018
Dalle Aziende
Innovazione per Jungheinrich con BeSafe
17 ottobre 2018

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su Twitter

@logisticamente