Packaging

Imballaggi riutilizzabili limitano la perdita di prodotto

05 novembre 2016
Gli imballaggi riutilizzabili comportano un rischio di danneggiamento minore rispetto a quelli in cartone.

E' questa una delle conclusioni emerse da uno studio condotto dall'organizzazione tedesca "Stiftung Initiative Mehrweg" (Fondazione dei sistemi di imballaggi riutilizzabili).
Si è calcolato che lungo tutta la supply chain fino all'utente finale, viene danneggiato circa il 4% dei prodotti contenuti negli imballaggi a perdere e circa lo 0,1% di quelli riutilizzabili.

Una trasposizione sulla situazione attuale del mercato in Germania dimostra che in caso di utilizzo esclusivo di confezioni a perdere, verrebbero danneggiati circa 36.000 tonnellate di frutta e verdura per un valore di mercato di circa € 68 milioni.
In caso di utilizzo esclusivo di confezioni riutilizzabili, la perdita si aggirerebbe invece attorno a 1.100 tonnellate per un controvalore di mercato di circa € 2 milioni.

La ricerca, condotta dall'Istituto Fraunhofer e dal gruppo di lavoro Cold-Chain Management dell’Università di Bonn, ha lo scopo di ridurre le perdite di prodotti alimentari dovute a danneggiamento.

Gli esperti dell'Istituto tedesco hanno seguito i flussi di frutta e verdura dal produttore fino al punto di vendita al dettaglio.
Hanno calcolato che durante il percorso logistico verso il consumatore si danneggiano appunto almeno il 4,2% della frutta e verdura contenuta negli imballaggi in cartone.
La causa principale è che l’imballaggio non è sufficientemente stabile per cui i prodotti rischiano di danneggiarsi.

Per gli imballaggi riutilizzabili in plastica è stata calcolata una percentuale soltanto dello 0,12%.
La buona stabilità e l’ottima impilabilità assicurano che quasi la totalità dei prodotti raggiunga il negozio senza esserne danneggiata.



Leggi anche L’imballaggio riutilizzabile: la nuova frontiera della logistica sostenibile

Altri articoli per Packaging

Ultimi articoli per Magazzino

Sistemi di magazzino

Gestione logistica: Interroll conquista la Cina

26 marzo 2020
Hardware e Software per il magazzino

Automazione magazzino: in arrivo Handle, il rivoluzionario robot logistico

19 marzo 2020
Hardware e Software per il magazzino

Nasce AWMS, piattaforma SaaS per ottimizzare la gestione della logistica

11 marzo 2020
Hardware e Software per il magazzino

I segreti del Warehouse Management System

10 marzo 2020
Packaging

Danone investe nel packaging green

06 marzo 2020

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Rire Hite presenta il sistema di avviso del traffico SAFE T SIGNAL

02 marzo 2020
Interviste
Logistica immobiliare: un mercato in fermento
15 ottobre 2018
Dalle Aziende
Modula conquista l'azienda Solimè
06 dicembre 2019

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su Twitter

@logisticamente